Il Progetto COPE riunisce a Porto tecnici di sei regioni del Paese per la salute mentale dei giovani

Il 4 maggio si è svolto un importante incontro nella città di Porto, che ha riunito importanti ricercatori dell’ENSP – Regina Alves, Maria João Marques e Joana Henriques – insieme a tecnici provenienti da sei regioni del Paese. Lo scopo di questo evento è stato lo scambio di esperienze e strategie innovative, cercando di promuovere l’integrazione, la salute e il benessere dei giovani attraverso un approccio di rete e di prossimità.

Il tema centrale delle discussioni è stato la promozione della salute mentale, con particolare attenzione alla lotta alla solitudine, che è diventata una delle principali preoccupazioni dei tecnici che lavorano con i giovani NEET. L’incontro si è svolto nell’ambito del progetto europeo C.O.P.E.

Durante l’incontro, i partecipanti hanno condiviso idee ebuone pratiche per combattere la solitudine, con l’obiettivo di fornire il supporto necessario ai giovani che affrontano queste difficoltà. L’enfasi sulla collaborazione tra istituzioni e professionisti di diverse regioni del Paese sottolinea l’importanza di un approccio collettivo e coordinato per affrontare le sfide della salute mentale e dell’isolamento sociale dei giovani.

Il progetto C.O.P.E. ha svolto un ruolo cruciale nel riunire esperti e professionisti di vari settori per affrontare questo problema di rilevanza nazionale. Promuovendo strategie innovative e la creazione di reti di sostegno, l’obiettivo è creare un ambiente più sano e inclusivo per i giovani portoghesi, garantendo loro l’accesso a opportunità significative e a un futuro più promettente.