Il progetto C.O.P.E. è stato invitato dalla Commissione europea a partecipare a una proficua discussione sul reddito minimo adeguato nell’Unione europea.

Oggi i membri dell’équipe di C.O.P.E. sono stati invitati dalla Commissione europea, in particolare dal gruppo per l’innovazione sociale della DG Occupazione, affari sociali e inclusione, a partecipare a una proficua discussione sul reddito minimo adeguato nell’Unione europea.

Erano presenti rappresentanti di diversi progetti finanziati dal Programma EaSi e l’obiettivo era quello di discutere le sfide e le lacune del settore e condividere suggerimenti specifici. È chiaro che non esistono misure standardizzate che possano essere applicate. I beneficiari devono essere visti come individui unici e quindi necessitano di risposte personalizzate.